Norme per abbruciamenti residui vegetali agricoli o forestali - Unione dei Comuni della Bassa Romagna

Skip to main content
 
 
Sei in: Home » Guida ai Servizi » Ambiente e Verde » Salvaguardia ambientale » Norme per abbruciamenti residui vegetali agricoli o forestali  

Guida ai Servizi

 
Condividi
 

Norme per abbruciamenti residui vegetali agricoli o forestali

Quando si parla di residui vegetali, si intendono scarti legnosi o erbacei, quali tralci, ramaglie, residui da potatura ed estirpazione di frutteti o vigneti, sfalcio delle arginature e dei fossi.

 

La legge 116/2014 non considera più come rifiuti i materiali vegetali di cui sopra, questi possono quindi essere bruciati in piccoli cumuli , in quantità non superiori a 3 metri steri (equiparabili a metri cubi) per ettaro al giorno, nel luogo di produzione.

 

Modalità e Regolamentazione 

L'abbruciamento dei residui delle lavorazioni agricole è vietato ovunque:

- nei periodi in cui la Regione Emilia-Romagna decreta il periodo di massimo rischio per gli incendi boschivi

dal 1 ottobre al 30 marzo nei periodi di superamento di Polveri sottili in tutti i Comuni della Bassa Romagna  che hanno adottato tra le misure emergenziali il divieto di abbruciamento (vedi le  ordinanze in vigore ).

 

Nei periodi ove è possibile procedere con gli abbruciamenti devono essere rispettate le seguenti modalità:

  1. se avviene a distanza superiore a 100 metri  dai margini esterni di boschi, nei castagneti da frutto, nelle tartufaie controllate e coltivate, negli impianti di arboricultura da legno, nei terreni saldi e nei terreni saldi arbustati o cespugliati, sul luogo di produzione senza darne preventiva comunicazione;

2. se avviene a distanza inferiore a 100 metri dai margini esterni di boschi, nei castagneti da frutto, nelle tartufaie controllate e coltivate negli impianti di arboricultura da legno, nei terreni saldi e nei terreni saldi arbustati o cespugliati va comunicato con anticipo di 48 ore al numero verde dei Vigili del Fuoco 800 841 051  o inviando una e-mail all'indirizzo so.emiliaromagna@vigilifuoco.it  precisando le proprie generalità, un numero telefonico di reperibilità, comune e località in cui si effettuerà l'abbruciamento.

3. L'abbruciamento deve terminare entro le 48 ore successive al momento in cui viene dato l'avviso, il terreno si cui si effettua l'abbruciamento deve essere circoscritto e isolato con mezzi efficaci ad arrestare il propagarsi del fuoco, si deve procedere all'abbruciamento in assenza di vento ed in giornate particolarmente umide.

4. L’abbruciamento del materiale vegetale di risulta dei lavori forestali e agricoli deve, comunque, avvenire sul luogo di produzione, raggruppando il suddetto materiale in piccoli cumuli e nei limiti di quanto previsto per le normali pratiche agricole dalla normativa vigente in materia di gestione dei rifiuti (3 metri steri al giorno).
5. Sono fattee salve le prescrizioni connesse a emergenze di carattere fitosanitario stabilite con strumenti dell'autorità competente in materia di tutela fitosanitaria. 
6. Nei casi di cui ai commi precedenti , il fuoco deve essere comunque sempre custodito. Coloro che lo accendono sono personalmente responsabili di tutti danni che da esso possono derivare.
7. Sono sempre fatti salvi eventuali provvedimenti e le ordinanze delle autorità di protezione civile che possono in ogni caso sospendere le deroghe ai divieti di accensione dei fuochi di cui sopra.
IMPORTANTE: Per necessità di sintesi abbiamo riassunto le principali indicazioni per il solo abbruciamento dei materiali di risulta dei lavori agricoli e forestali. Quanto sopra serve solo a dare una sommaria informazione sulle norme che regolano la complessa materia dell’accensione dei fuochi. Per una completa e dettagliata informazione è necessario leggere il testo integrale degli art. 58, 59 e 60 del Regolamento Forestale Regionale (n. 3 del 01/08/2018).
 

 

 

Aggiornamento 20 Novembre 2019

 

Servizi per fasce d'età e di interesse

 
 

Come fare per

 
 
Esprimi il tuo parere sulla pagina
 
 
Il contenuto di questa pagina risponde alle tue aspettative*
Si
No, e ti dico il perchè
 
Dettagli
 
Nome e cognome