Procedura autorizzatoria - Unione dei Comuni della Bassa Romagna

Vai ai contenuti principali
 
 

Guida ai Servizi

 

Procedura autorizzatoria

DESCRIZIONE

Si tratta del procedimento finalizzato al rilascio di licenza per l'apertura di sale pubbliche da biliardo e/o altri giochi leciti ai sensi dell’art. 86 del T.U.L.P.S., (R.D. 18.6.1931, n. 773 e dell’art. 194 del relativo Regolamento di Esecuzione, R.D. 6.5.1940, n. 635) nonché per l’installazione ed esercizio degli apparecchi da trattenimento automatici, semiautomatici ed elettronici, come definiti dall’art. 110 del T.U.L.P.S

 

REQUISITI

L'imprenditore individuale ed i legali rappresentanti di società di persone o di capitali, per ottenere una licenza di cui all'art. 86 del T.U.L.P.S, non devono incorrere in una delle cause di divieto, decadenza o sospensione di cui all'art. 10 della L. 31.5.1969 n. 575 (antimafia), né nelle situazioni ostative previste dagli artt. 11, 12 e 92 del T.U.L.P.S. (requisiti morali).

I locali destinati all'attività di sala giochi devono avere i requisiti descritti dall'art. 10 del Regolamento per le sale giochi dell'Unione dei Comuni della Bassa Romagna.

Ai sensi dell'art. 6 comma 3bis della L.R. n. 5 del 04/07/2013, la costruzione di nuove sale giochi e qualsiasi intervento edilizio ad esse inerenti, sono subordinati a rilascio di Permesso di Costruire (L.R. 15/2013). 
Inoltre, ai sensi dell'All. 1 della Delibera di Giunta Regionale n. 831 del 12/06/2017, le nuove autorizzazioni non possono essere rilasciate per immobili a distanze inferiori di 500 metri dai luoghi sensibili individuati dal Comune (istituti scolastici, impianti sportivi, luoghi di culto, ecc...).
Analogamente non sarà autorizzata l'installazione di apparecchi per il gioco lecito nei pubblici esercizi ed altri esercizi commerciali sempre nella fascia di rispetto di 500 metri dai luoghi sensibili.

 

MODALITA'

La licenza per l’apertura di sala giochi, viene rilasciata su istanza dell'interessato redatta su apposita modulistica, nel rispetto del Regolamento, delle norme comunali relative alla compatibilità urbanistico-edilizia compresa la destinazione d’uso (commerciale, pubblico esercizio o struttura ricreativa) dei locali, alla sicurezza, alla normativa relativa all’impatto acustico e alla sorvegliabilità dei locali.

 

DOCUMENTI DA PRESENTARE

La documentazione per l'inoltro della domanda è dettagliatamente descritta nel modulo di richiesta .

 

COSTI

Marche da bollo di legge per la domanda e l'autorizzazione

 

TEMPI DI RILASCIO

60 gg

 

ALTRE NOTIZIE

Occorre distinguere la sala giochi autorizzata ai sensi dell'art. 86 del TULPS (qui descritta), dalla sala VLT (video lotterie), autorizzata ai sensi dell'art. 88 del TULPS da parte della Questura.

L'autorizzazione all'apertura della sala giochi è funzionale alla destinazione esclusiva di un locale all'esercizio della specifica attività di gestione degli apparecchi di cui all'art. 110 del TULPS (videopoker e/o videogiochi tradizionali senza premi in denaro) e degli altri giochi leciti di cui all'art. 86 del TULPS (gioco delle carte, dama, biliardi, freccette, flipper..).

L'installazione di singoli apparecchi di cui all'art. 110 TULPS è consentita, nel limiti previsti dalle norme sul contingentamento, anche nei pubblici esercizi di somministrazione di alimenti e bevande, esercizi commerciali e altre aree aperte al pubblico. Mentre per gli esercizi di somministrazione, l'installazione è implicitamente consentita dalla stessa autorizzazione alla somministrazione, per gli altri esercizi senza somministrazione deve essere segnalata con apposita procedura on line (vedi portale SUAP).

 

 

DOVE RIVOLGERSI

Unione dei Comuni della Bassa Romagna

Area Territorio, Servizio SUAP

Piazza Trisi, 4 - 48022 Lugo (RA)

Orari: Lunedì, Mercoledì e Venerdì dalle 9 alle 13. Mart. pom. dalle 15 alle 17 

Tel. 0545 38541 Fax 0545 38371

 

Altri sportelli territoriali:

vedi la voce "Uffici e Servizi"  

 

 

RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO

Vespignani Federico

 

Consulenze specifiche:

Gianni Damiano Tel.0545 38451
email: damianog@unione.labassaromagna.it  

 

 

Referenti:

Comune di Alfonsine:  Michaela Basigli Tel.0545 38305 email: basiglim@unione.labassaromagna.it

Comune di Bagnacavallo:  Ilaria Rambelli Tel.0545 38388 email: rambellii@unione.labassaromagna.it  

Comune di Bagnara di Romagna:  Damiana Babini Tel.0545 38307 email: babinid@unione.labassaromagna.it

Comune di Conselice:  Michaela Basigli Tel.0545 38305 email: basiglim@unione.labassaromagna.it

Comune di Cotignola:  Gianni Damiano Tel.0545 38451 email: damianog@unione.labassaromagna.it

Comune di Fusignano:  Gianni Damiano Tel.0545 38451 email: damianog@unione.labassaromagna.it

Comune di Lugo:  Ilaria Rambelli Tel.0545 38388 email: rambellii@unione.labassaromagna.it
Gianni Damiano Tel.0545 38451 email: damianog@unione.labassaromagna.it

Comune di Massa Lombarda:  Damiana Babini Tel.0545 38307 email: babinid@unione.labassaromagna.it

Comune di Sant’Agata sul Santerno:  Michaela Basigli Tel.0545 38305 email: basiglim@unione.labassaromagna.it

 

 

NORMATIVA DI RIFERIMENTO

Artt. 86 e 110 del T.U.L.P.S., r.d. 18.6.1931, n. 773 e art. 194 del relativo Regolamento di Esecuzione, R.D. 6.5.1940, n. 635.

Regolamento per le sale giochi e l'installazione di apparecchi da trattenimento nel territorio dell'Unione approvato con Delibera di Consiglio dell'Unione dei Comuni della Bassa Romagna n. 54 del 30/11/2010.

L.R. n. 5 del 04.07.2016.

D.G.R.  831 del 12.06.2017.

Delibera di Giunta Unione n. 211 del 14.12.2017 (Mappatura dei luoghi sensibili nel Territorio dell'Unione).

Decreti in merito al contingentamento degli apparecchi.

 

TIPO DI PROCEDIMENTO

complesso

 

Aggiornamento scheda:
16 aprile 2018

 
Modulistica allegata:
 

Servizi per fasce d'età e di interesse

 
 

Come fare per

 
 
Esprimi il tuo parere sulla pagina
 
 
Il contenuto di questa pagina risponde alle tue aspettative*
Si
No, e ti dico il perchè
 
Dettagli
 
Nome e cognome