Commissione per la Qualità Architettonica e il Paesaggio - Unione dei Comuni della Bassa Romagna

Vai ai contenuti principali
 
 
Sei in: Home » Guida ai Servizi » Edilizia » Commissione per la Qualità Architettonica e il Paesaggio  

Guida ai Servizi

 

Commissione per la Qualità Architettonica e il Paesaggio

La Commissione per la Qualità Architettonica ed il Paesaggio (CQAP) dell'Unione dei Comuni della Bassa Romagna  si riunisce ogni tre/quattro settimane e la data verrà definita e pubblicata in questa pagina con una settimana di anticipo. Le pratiche entrate entro una settimana prima dalla data della CQAP potranno essere valutate nella seduta convocata. Sono soggetti a valutazione gli interventi e i titoli edilizi (CILA, SCIA, PDC) di qualunque entità relativi agli edifici di valore storico-architettonico, culturale e testimoniale individuati dal RUE, ad esclusione di quelli tutelati dalla Soprintendenza, presentati con gli elaborati completi ed esaustivi  tassativamente entro una settimana dalla data della Commissione.  La Commissione valuterà gli interventi edilizi nel loro complesso, sia per quanto riguarda gli interni sia gli esterni degli edifici e delle loro pertinenze. Per le pratiche paesaggistiche invece valuterà l'impatto dei progetti sul paesaggio tutelato e sulle aree vincolate.

Al fine di una più veloce individuazione delle pratiche soggette a parere CQAP si consiglia di evidenziare nell'oggetto della PEC la necessità ed urgenza dell'acquisizione del suddetto parere.

In tutti i casi, al fine della predisposizione dell'ordine del giorno della seduta della CQAP successiva, dopo la presentazione ufficiale della pratica (tramite Sieder o Accesso Unitario nel caso di nuovi interventi, tramite PEC nel caso di sanatorie) occorrerà inviare una mail contenente i riferimenti della pratica (data invio, comune interessato, numero pratica, intestatario, indirizzo intervento, oggetto lavori) all'indirizzo e-mail dell'attuale segretaria della CQAP: Arch. Federica Marri   marrif@unione.labassaromagna.it

 

La Giunta dell'Unione con deliberazione n.104 del 18/07/2019 ha approvato la graduatoria delle domande presentate al bando per la selezione dei membri della CQAP dell'Unione bassa Romagna e ha nominato i seguenti membri:

 

- arch. Pasquale Solomita

- arch. Nicola Montini

- ing. Stefano Dosi

- arch. Claudia Cagneschi

- dott. Nicolas Greggio

 

La prossima seduta è convocata per il giorno 24 ottobre 2019 e in tale occasione verranno esaminate le pratiche presentate ufficialmente entro il giorno 17 ottobre e opportunamente segnalate con apposita mail contenente dati proprietà, indirizzo, tipo intervento e oggetto richiesta all'indirizzo marrif@unione.labassaromagna.it

 

  • Verbale CQAP 3 ottobre 2019 (347kB - PDF)

     

    INTERVENTI SOGGETTI A PARERE DELLA COMMISSIONE PER LA QUALITÀ ARCHITETTONICA ED IL PAESAGGIO   

    Ai sensi dell'art. 6 comma 2 della L.R. 15/2013 e s.m.i. e dell'art. 30 comma 1 della L.R. 23/2004 e s.m.i. sono sottoposti all'acquisizione del parere della Commissione per la Qualità Architettonica e del Paesaggio (CQAP):

    • i provvedimenti comunali in materia di beni paesaggistici, ad esclusione delle autorizzazioni paesaggistiche semplificate di cui all'art. 146 comma 9 D.Lgs 42/2004,
    • gli interventi edilizi sottoposti a CILA, SCIA (^)  e permesso di costruire negli edifici di valore storico-architettonico, culturale e testimoniale individuati dagli strumenti urbanistici comunali, ai sensi dell'articolo A-9, commi 1 e 2, dell'Allegato della L.R. 20/2000, ad esclusione degli interventi negli immobili compresi negli elenchi di cui alla parte seconda del D.Lgs 42/2004; (*)
    • l'approvazione degli strumenti urbanistici, qualora l'acquisizione del parere sia previsto dal regolamento edilizio;
    • nel caso di sanatorie (°)  è acquisito il parere, obbligatorio e non vincolante, della CQAP qualora l'opera sia realizzata:
      - su immobili di interesse storico architettonico, vincolati in base alle previsioni degli strumenti urbanistici comunali,
      - all'interno della zona omogenea A ovvero, nei comuni provvisti dei piani elaborati ai sensi della L.R. 20/2000, del centro storico o degli insediamenti storici;
      - in aree soggette a vincolo paesaggistico o ambientale, stabilito dalla legge statale o regionale o dalle prescrizioni di piano regolatore, qualora il Comune stesso sia l'amministrazione preposta alla tutela del vincolo.

     

    (*)  - Come già chiarito nelle FAQ si considerano edifici di valore storico-architettonico, culturale e testimoniale individuati dagli strumenti urbanistici comunali, ai sensi dell'articolo A-9, commi 1 e 2, dell'Allegato della L.R. 20/2000 quelli con categoria di tutela “A”, “B” e “C”, escludendo perciò i “D” dalla valutazione della CQAP nei casi di nuovi interventi.

    (°)  - Considerato che l'art. 30 comma 1 della L.R. 23/2004 chiede di acquisire il parere per le sanatorie, si escludono le regolarizzazioni (Art. 17 Bis) da tale obbligo.

    (^) - Le SCIA di varianti in corso d'opera di cui all'art. 22 della L.R. 15/2013 sono di norma  sottoposte all'acquisizione del parere della CQAP : eventuali SCIA di varianti non essenziali che non modifichino gli aspetti architettonici e gli elementi morfologici e di finitura rispetto a quanto previsto dal titolo abilitativo originario (già sottoposto a parere CQAP) possono essere esentate da tale procedura previa apposita valutazione scritta e motivata del responsabile del procedimento.

    .

     

Servizi per fasce d'età e di interesse

 
 

Come fare per

 
 
Esprimi il tuo parere sulla pagina
 
 
Il contenuto di questa pagina risponde alle tue aspettative*
Si
No, e ti dico il perchè
 
Dettagli
 
Nome e cognome