Parametri edilizi e varie - Unione dei Comuni della Bassa Romagna

Vai ai contenuti principali
 
 
Sei in: Home » Guida ai Servizi » Edilizia » FAQ - Domande frequenti » Parametri edilizi e varie  

Guida ai Servizi

 
Condividi
 

Parametri edilizi e varie

1. I posti auto pertinenziali riportati negli elaborati grafici del titolo edilizio sono da accatastare?  (maggio 2013, aggiornamento maggio 2017)
Sì, in base all'art 3.1.3 comma 8 del RUE, ovvero devono essere accatastati solo nei casi di parcheggi pertinenziali realizzati in aree condominiali o comuni.

2. Se da un edificio abitativo esistente ricavo una nuova unità immobiliare residenziale debbo dotarla anche di una autorimessa chiusa?  (maggio 2013)
In questi casi è necessario sempre reperire i parcheggi pertinenziali, ma non vi è l'obbligo della realizzazione di autorimesse chiuse, obbligo che permane solo per le nuove costruzioni.

3. Le autorimesse ed i posti auto pertinenziali debbono essere autonomamente fruibili?  (maggio 2013)
Se pertinenziali ad una stessa unità immobiliare possono anche essere uno davanti all'altro.

4. In un fabbricato formato da più unità abitative o in una stecca a schiera posso cambiare gli infissi esterni, tinteggiare e/o realizzare un cappotto in una sola unità immobiliare eventualmente con caratteristiche diverse da quelle originali?  (maggio 2013)
Deve sempre essere rispettato quanto indicato agli articoli 1.5.5 e 1.5.6 comma 4 del RUE, pertanto l'intervento deve essere esteso a tutta la facciata con il consenso di tutti i proprietari.

5. In centro storico posso eliminare un garage per convertirlo in altra destinazione?  (maggio 2013)
Sì, posso convertirlo in altra destinazione se l'intervento è di RRC, mentre non è possibile convertirlo se l'intervento è di RE, così come previsto dall'art. 3.1.5 comma 10 del RUE.

6. In un fabbricato bifamiliare o plurifamiliare se realizzo un ampliamento in una unità abitativa con il bonus di 25mq. di SC debbo raggiungere integralmente, per l'intero edificio comprensivo dell'ampliamento i requisiti minimi di prestazione energetica?  (maggio 2013)
Sì, lì devo raggiungere, salvo il caso che l'ampliamento si riferisca solo a superfici accessorie e che l'edificio esistente sia già adeguato alla legge 10/91( siamo nel caso in cui l'indice è già stato sfruttato tutto).

7. Cosa si intende per scala a sbalzo?  (maggio 2013)
Scala che ha le pedate che si sostengono strutturalmente tramite la muratura adiacente collocata da un solo lato.

8. La scala esterna a sbalzo (vedi sopra) fa indice e distanza?  (maggio 2013)
No, se è inferiore a 1,5 m esterna aperta e scoperta e senza elementi verticali di appoggio esterni alla sagoma planivolumetrica.

9. Si può aprire un'ulteriore finestra in una parete già finestrata a meno di 10 mt. da un altro edificio?  (febbraio 2014)
E' ammissibile solo nel caso di RRC, RS e RT vedi art. 6.1.6, comma 4 del RUE sempre nel rispetto dei diritti civilistici : per gli interventi di RE è ammesso solo previo ottenimento di nulla-osta da parte del confinante (consenso/firma per accettazione sugli elaborati grafici).

10. Come si misura l'altezza utile quando il soffitto presenta una orditura in legno?  (maggio 2013)
L'altezza si misura dal piano di calpestio ai travetti del soffitto, così come indicato nelle definizioni tecniche della Regione.

11. L'inizio e fine lavori sono prorogabili?  (gennaio 2015)
Si, in conformità alle disposizioni di cui all'art. 19 comma 3 della L.R. 15/13.

12. Le porzioni di sottotetto con altezza superiore a 1,80 mt. debbono essere divise fisicamente (parete) da quelle di altezza inferiore? E possono essere rese accessibili con scala fissa?  (maggio 2013)
Non è necessaria la divisione con pareti, ma deve essere individuata graficamente la superficie di Sa prevista (sulla quale si pagheranno gli oneri) e può esserci scala fissa.

13. Sono ammesse le vetrofanie in Centro Storico?  (novembre 2013)
SI, ai sensi dell'art. 5.3.4 del RUE.

14.  Le attività aperte al pubblico (es.parrucchiere, estetista, tatuatore, ecc.) devono disporre di un bagno accessibile ai portatori di handicap?  (gennaio 2014)
Si, ai sensi degli articoli 51 e 51bis del Regolamento d'Igiene e 3.4 del DM 236/1989.

15.  Quali sono le “porzioni che ospitano prevalentemente attività produttive manifatturiere” di cui al comma 3 dell'art. 4.3.1 del RUE?  (gennaio 2014)
Le porzioni che ospitano prevalentemente attività produttive manifatturiere di cui al comma 3 dell'art. 4.3.1 del RUE sono quelle aventi velatura azzurra.

16. Quali sono le “porzioni con destinazione in atto prevalentemente a residenza o attività commerciali, terziarie e di servizio” di cui al comma 4 dell'art. 4.3.1 del RUE?  (gennaio 2014)
Le porzioni con destinazione in atto prevalentemente a residenza o attività commerciali, terziarie e di servizio di cui al comma 4 dell'art. 4.3.1 del RUE sono quelle aventi velatura azzurra abbinata a rigatura blu.

17. In ambito AUC.1 (rif. art. 4.2.2 comma 3 lettera d) del RUE) la realizzazione di autorimesse pertinenziali prevede un limite massimo di superficie?  (agosto 2014)
No, a condizione la Sp resti maggiore del 25% della SF e che la destinazione sia interamente ad autorimessa.
 

18.  Quali interventi sono ammessi nelle aree di pertinenza degli edifici tutelati ai sensi del Capo 4.1 del RUE?  (novembre 2014)
Il comma 14 dell’art. 4.1.4 del RUE, definisce al secondo capoverso: “nelle aree cortilive e nelle aree a verde privato è vietata la realizzazione di qualsiasi costruzione salvo i manufatti di arredo…”
Tale definizione è da intendersi come divieto a qualsiasi attività di nuova costruzione, mentre ai sensi di quanto possibile per il punto c) del comma 5 art. 4.1.2, per gli edifici classificati con categoria di tutela C1, è attuabile il “riordino delle superfetazioni definite come parti incongrue all’impianto originario e agli ampliamenti organici del medesimo, anche attraverso la demolizione e ricostruzione con diversa configurazione morfologica, senza incremento di volume” .
Sono quindi ammissibili anche interventi di RE sulle sopra richiamate parti degli edifici tutelati e anche su quelli non direttamente vincolati, legittimamente presenti nell’area di pertinenza individuata sulla tavola 2 del RUE, con demolizione e loro ricostruzione, allo scopo di attuare un riordino virtuoso dell'immobile tutelato e della relativa area di pertinenza.

 

Servizi per fasce d'età e di interesse

 
 

Come fare per

 
 
Esprimi il tuo parere sulla pagina
 
 
Il contenuto di questa pagina risponde alle tue aspettative*
Si
No, e ti dico il perchè
 
Dettagli
 
Nome e cognome