Progetto regionale conciliazione vita-lavoro - Anno 2020 - Unione dei Comuni della Bassa Romagna

Skip to main content
 
 
Sei in: Home » Guida ai Servizi » Infanzia e scuola » Servizi ricreativi estivi » Progetto regionale conciliazione vita-lavoro - Anno 2020  

Guida ai Servizi

 
Condividi
 

Progetto regionale conciliazione vita-lavoro - Anno 2020

DESCRIZIONE

L’Unione dei Comuni della Bassa Romagna (d’ora in poi Unione) ha aderito anche quest'anno al “Progetto regionale per la conciliazione vita-lavoro: sostegno alle famiglie per la frequenza dei centri estivi - FSE 2014-2020 – OT. 9 – Asse II inclusione – Priorità 9.4”, finanziato con le risorse del Fondo Sociale Europeo, per sostenere economicamente le famiglie dei bambini e dei ragazzi nella fascia di età compresa tra i 3 e i 13 anni (nati dal 2007 al 2017) per la partecipazione ai centri estivi, attraverso l’abbattimento delle rette di frequenza.

Il contributo massimo erogabile per settimana/bambino è di € 112 euro fino ad un massimo di contributo erogabile per bambino di € 336. L’eventuale minor spesa sostenuta per settimana/bambino rispetto al massimale previsto di € 112 potrà consentire l’ampliamento del periodo di frequenza del bambino al centro estivo.

Pertanto il contributo massimo erogabile a bambino pari ad € 336,00 può coprire il costo di un numero variabile di settimane (e, eventualmente, anche di una porzione di costo settimanale) a seconda del costo settimanale del centro estivo frequentato.

 

DESTINATARI E REQUISITI  

Famiglie, residenti nei Comuni dell’Unione, di bambine/i e ragazze/i  nella fascia di età compresa tra i 3 e i 13 anni (nati dal 2007 al 2017 compresi), con i seguenti requisti:

1) Cittadinanza italiana (o d'altro Stato appartenente all'Unione Europea) oppure  Cittadinanza di uno Stato non appartenente all’Unione Europea e possesso di documento di soggiorno in corso di validità (D.Lgs 286/98 e successive modifiche ed integrazioni) che in tal caso deve essere allegato alla domanda on line;

2) Residenza in un Comune dell’Unione;

3) Età del/dei minore/minori compresa tra i 3 anni e i 13 anni (nati dal 2007 al 2017);

4) Famiglie in cui entrambi i genitori (o uno solo, in caso di famiglie mono genitoriali) siano in una delle seguenti condizioni: occupati (ovvero lavoratori dipendenti, parasubordinati, autonomi o associati), lavoratori in cassa integrazione, in mobilità oppure disoccupati che partecipino alle misure di politica attiva del lavoro definite dal Patto di servizio;

oppure

Famiglie in cui solo uno dei due genitori è in una delle condizioni sopra riportate e l’altro genitore non è occupato in quanto impegnato in modo continuativo in compiti di cura, valutati con riferimento alla presenza di componenti il nucleo familiare con disabilità grave o non autosufficienza, come definiti ai fini ISEE;

5) Famiglie in possesso dell’Attestazione I.S.E.E. (Indicatore Situazione Economica Equivalente) 2020 oppure, in alternativa per chi non ne fosse in possesso, con Attestazione I.S.E.E. 2019, calcolato ai sensi del DPCM n. 159/2013 e s.m.i. e valido per prestazioni agevolate rivolte a minorenni, fino ad € 28.000,00 o, nei casi previsti dalle disposizioni vigenti, dall’I.S.E.E. corrente fino a € 28.000,00;

6) Iscrizione del/dei minore/minori ad un centro estivo fra quelli contenuti nell'elenco approvato dall'Unione con determina dirigenziale n. 811 del 24.06.2020 pubblicato all'Albo pretorio on-line dell'Unione (vedi Elenco a fondo pagina )

oppure

 Iscrizione del/dei minore/minori ad un centro estivo tra quelli contenuti nell’elenco approvato da un altro Comune/Distretto della Regione Emilia-Romagna che ha aderito al sopra citato “Progetto conciliazione vita-lavoro”.

I requisiti devono essere posseduti al momento della presentazione della domanda.

 

MODALITÀ’ DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA  

La domanda dovrà essere presentata da sabato 27  giugno 20 20   entro le ore 23.59 di   venerdì 31 luglio  20 20   ESCLUSIVAMENTE  ON - LINE,  collegandosi al sito  http://servizionline.labassaromagna.it/Servizi-online/Scuola  

Il richiedente deve essere l’intestatario della retta di frequenza del centro estivo. In caso di più figli iscritti ai centri estivi, deve essere presentata una domanda per ciascun figlio/a.

 

COME PRESENTARE LA DOMANDA ON-LINE  

1. Registrarsi a SPID (Sistema Pubblico per la gestione dell’Identità Digitale) tramite il Sito internet https://www.spid.gov.it/ , se non si è già in possesso di un’Identità Digitale;

2. Accedere al Sito internet http://servizionline.labassaromagna.it/Servizi-online/Scuola  per fare l'iscrizione on-line, una volta in possesso dell’Identità Digitale.

Condizione necessaria per l'iscrizione on-line è il possesso di un indirizzo di posta elettronica.

L'Unione offre un servizio di consulenza alle famiglie per l'iscrizione on-line. E' infatti possibile contattare gli Sportelli Sociali Educativi  per ogni chiarimento e qualora necessario sarà possibile fissare un appuntamento.

 

CONTRIBUTI DA ALTRI SOGGETTI PUBBLICI E/O PRIVATI  PER LA STESSA TIPOLOGIA DI SERVIZIO NELL’ESTATE 20 20  

Le famiglie potranno accedere al contributo regionale anche nel caso in cui beneficino, per il medesimo servizio, di contributi erogati da altri soggetti pubblici (es. Inps) e/o privati, nonchè di specifiche agevolazioni previste dall’ente locale.

La somma dei contributi per lo stesso servizio, costituita dal contributo del “Progetto conciliazione vita-lavoro 2020” e di eventuali altri contributi/agevolazioni pubblici e/o privati, NON DEVE ESSERE SUPERIORE AL COSTO TOTALE DI ISCRIZIONE E FREQUENZA DEL CENTRO ESTIVO.

Le condizioni indicate devono essere debitamente tracciate e verificabili, pertanto le famiglie dovranno fornire precise informazioni circa l’assenza/presenza di altri contributi e del relativo importo presentando la “Dichiarazione altri contributi” (All. 1)  debitamente compilata e sottoscritta, tramite le seguenti modalità:

- invio all’indirizzo mail servizieducativi@unione.labassaromagna.it

- consegna diretta  presso lo Sportello Sociale Educativo  del Comune sede di svolgimento del centro estivo, previo appuntamento in attuazione al protocollo prevenzione COVID-19:

 

N.B. La “Dichiarazione altri contributi” dovrà essere presentata entro e non oltre il 30/09/ 2020 ; la mancata presentazione della “Dichiarazione altri contributi” comporta l’impossibilità di assegnare il contributo.

Le famiglie, qualora ricevano ulteriori contributi pubblici e/o privati successivamente alla definizione della graduatoria approvata ai fini del beneficio del contributo erogato dalla Regione Emilia – Romagna con risorse FSE, dovranno tempestivamente comunicarlo all’Unione dei Comuni della Bassa Romagna.

 

TERMINI DEL PROCEDIMENTO

L’Unione, a seguito di istruttoria, elaborerà una graduatoria distrettuale delle famiglie individuate come possibili beneficiari del contributo, con assegnazione dei contributi fino ad esaurimento del budget assegnato all’Unione dei Comuni della Bassa Romagna. La graduatoria verrà redatta sulla base del valore ISEE, in modo decrescente, con priorità, in caso di valore ISEE uguali, alla famiglia con il minore di età inferiore.

Il contributo settimanale verrà assegnato in base alla retta massima settimanale prevista dal centro/i estivo/i prescelto/i.

L’elenco richiedenti verrà pubblicato a partire da l 31 /08/ 2020  all’Albo Pretorio on-line dell’Unione con valore di notifica a tutti gli interessati.

L’Unione rimborserà direttamente alle famiglie il contributo regionale assegnato in base alla spesa effettivamente sostenuta per le settimane di frequenza ai centri estivi. Nessun onere di rendicontazione è posto a carico delle famiglie. Saranno direttamente i gestori dei centri estivi a fornire all’Unione la documentazione necessaria

L’Unione, sulla base dell’effettiva frequenza dei bambini e dei ragazzi ai centri estivi, provvederà ad approvare la graduatoria definitiva dei beneficiari ed a liquidare entro il 31/12 / 20 20  i contributi alle famiglie assegnatarie, secondo le modalità di riscossione scelte in fase di presentazione della domanda.

 

NEW!: ELENCO DEI RICHIEDENTI IN POSSESSO E NON IN POSSESSO DEI REQUISITI

E' stato approvato l'  Elenco dei richiedenti in possesso e non in possesso dei requisiti  per l'accesso al contributo "Progetto Conciliazione vita-lavoro -Anno 2020" con Determinazione Area Welfare n. 1564 del 01/12/2020.

L'elenco è stato redatto, per motivi di tutela della privacy, senza indicare nome e cognome del richiedente, ma tramite numero identificativo (ricevuta/protocollo assegnato in fase di inoltro della domanda).
Se non si è più in possesso della ricevuta è possibile accedere alla pagina dalla quale si è presentata la domanda ( http://servizionline.labassaromagna.it/Servizi-online/Scuola ), per recuperare i dati oppure è sempre possibile contattare lo Sportello Sociale Educativo  del proprio Comune di residenza.

 

DOVE RIVOLGERSI

Per informazioni più approfondite rivolgersi a:

Dania Golfari
Grazia Zoli

Servizio Diritto allo Studio
Settore Servizi Educativi
Unione dei Comuni della Bassa Romagna – Area Welfare
Tel. 0545/38262 o 38329– E-mail:  servizieducativi@unione.labassaromagna.it  

 

RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO  

Carla Golfieri
Settore Servizi Educativi
Unione dei Comuni della Bassa Romagna – Area Welfare
E-mail: servizieducativi@unione.labassaromagna.it

 

TIPO DI PROCEDIMENTO

Complesso

 

Aggiornato al 01/12/2020

 

Servizi per fasce d'età e di interesse

 
 

Come fare per

 
 
Esprimi il tuo parere sulla pagina
 
 
Il contenuto di questa pagina risponde alle tue aspettative*
Si
No, e ti dico il perchè
 
Dettagli
 
Nome e cognome