Istanza Autorizzazione sismica - Unione dei Comuni della Bassa Romagna

Vai ai contenuti principali
 
 
Sei in: Home » Guida ai Servizi » Sismica » Istanza Autorizzazione sismica  

Guida ai Servizi

 

Istanza Autorizzazione sismica

DESCRIZIONE  

L'Autorizzazione Sismica è l'atto preventivo necessario alla nuova edificazione o alla modifica degli edifici esistenti , limitatamente però solo alla loro parte strutturale. Essa precede l'avvio dei lavori ed è un provvedimento autonomo rispetto al titolo abilitativo edilizio benchè ad esso correlato.

L'ambito territoriale di competenza è costituito:

- dai Comuni dell'Unione dei Comuni della Bassa Romagna (Alfonsine, Bagnacavallo, Bagnara di Romagna, Conselice, Cotignola, Fusignano, Lugo, Massalombarda e S.Agata sul Santerno) a media sismicità

- dal Comune di Argenta (FE), facente parte dell'Unione dei Comuni Valli e Delizie a media sismicità

- dai Comuni di Ostellato e Portomaggiore (FE)  facenti parte dell'Unione dei Comuni Valli e Delizie  a bassa sismicità

Le pratiche sismiche di tutti e tre i comuni dell'Unione Valli e Delizie potranno essere consegnate indifferentemente agli Uffici Protocollo dei comuni stessi ossia nella sede principale del Comune di Portomaggiore , Piazza Umberto I, 5, oppure nelle sedi decentrate del Comune di Argenta , Piazza Garibaldi, 1 e del Comune di Ostellato , Piazza Repubblica, 1, negli orari sotto indicati, ma ritirate nei comuni dove insiste l'immobile oggetto di intervento.

Orari Uffici Protocollo:

  • Portomaggiore: dal lunedì al venerdì h 9,00-13,00 - giovedì pomeriggio h 16,00-19,00  
  • Argenta: dal lunedì al venerdì h 8,30-13,00, martedì pomeriggio h 14,30-17,30  
  • Ostellato: dal lunedì al venerdì 8,00-13,00, martedì e giovedì pomeriggio h 14,30-16,30.   

 

MODALITA'  

Il richiedente dovrà presentare l'Istanza allo sportello dell'ufficio comprensiva di documentazione tecnica firmata da Tecnico abilitato . L'istanza verrà esaminata entro 60 giorni dalla data di presentazione  e, nel caso in cui non risulti completa, verrà sospeso il procedimento e richiesto dall'Ufficio l'integrazione necessaria.

Dalla avvenuta presentazione di quanto richiesto decorreranno ulteriori 60 giorni per il completamento dell'esame istruttorio . Questa medesima procedura vale altresì anche nel caso di “Varianti sostanziali”. 

 

REQUISITI

Essere proprietario o avente titolo

 

DOCUMENTI DA PRESENTARE

Tutti i seguenti documenti tecnici datati, timbrati e firmati in originale dal progettista e direttore dei lavori

  • n. 3 copie Istanza di Autorizzazione Sismica (modulo “A.2”);
  • n. 3 copie Dichiarazione/Asseverazione del Progettista (modulo “A.3-D.3”);
  • n. 3 copie del progetto architettonico completo datate, timbrate e firmate in originale dal Progettista architettonico dell'intero intervento e vistate dal Direttore dei lavori Strutturali dell'intero intervento;
  • n. 3 copie della relazione di calcolo strutturale, comprensiva di una descrizione generale dell'opera e dei criteri generali di analisi e verifica, comprensiva, in apertura, della “Illustrazione sintetica degli elementi essenziali del progetto strutturale” ex D.G.R. Emilia Romagna 1373/2011;
  • n. 3 copie piano di manutenzione della parte strutturale dell'opera;
  • n. 3 copie della relazione sui materiali;
  • n. 3 copie elaborati grafici esecutivi e particolari costruttivi;
  • n. 3 copie eventuali relazioni specifiche, (valutazione della sicurezza,...);
  • n. 3 copie relazione sulle fondazioni;
  • fotocopia del codice fiscale, della carta d'identità del committente;
  • visura camerale (per le ditte committenti);
  • quietanza del versamento per rimborso forfettario;
  • n. 1 copia ulteriore della relazione geologica (dal 1 marzo 2014 non è più necessario presentare la quarta copia);
  • estratto cartografico del RUE (tavola 2 – tutele e vincoli) con individuazione del sito di intervento;
  • la pratica deve essere completa di marca da bollo da € 16,00

 

COSTO  

Rimborso forfettario

Vai alla  DGR 1934-2018 

 

Oltre a n. 2 marche da bollo da € 16,00 (Istanza e atto finale)

N.B.:Il rimborso forfettario non è soggetto alla ritenuta a titolo di acconto dell'imposta dovuta dai beneficiari di cui all'art. 25 del L. 78/2010 convertito nella L.122/2010 e successive modificazioni.

 

   

 

TEMPI DI RILASCIO  

Sessanta giorni, decorrente dalla data di presentazione dell'istanza, fatta salva la necessità di richiedere integrazioni e/o chiarimenti.

 

ALTRE INFORMAZIONI  

Nelle zone a media sismicità (zone 2) è ammesso il Deposito Sismico in luogo della Autorizzazione per le sole opere di superamento delle barriere architettoniche  (art. 17, L.R. 19/2008). 

 

DOVE RIVOLGERSI  

Unione dei Comuni della Bassa Romagna
Ufficio Unico per l'esercizio delle Funzioni Sismiche
Piazza Trisi, 4 - 48022 Lugo (RA)

Uffici e servizi - sede, orari, contatti 

 

RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO

Ing. Arch. Fabio Minghini

 

NORMATIVA DI RIFERIMENTO

  • Legge Regionale 30 ottobre 2008 n.19 “Norme per la riduzione del rischio sismico  ”
  • D.P.R. 380/2001, art. 93 e seguenti; “Testo Unico delle disposizioni legislative a regolamentari in materia edilizia  ”
  • Legge n. 64 del 02/02/1974 “Provvedimenti per le costruzioni con particolare prescrizione per le zone sismiche  ”.

Link normativa Regione Emilia Romagna:
http://ambiente.regione.emilia-romagna.it/geologia/temi/sismica

 
Modulistica allegata:

 

 

FASE 1: documentazione a corredo dell'istanza

Delega (83kB - PDF)

DENUNCIA DEI LAVORI AI SENSI DELL’EX ART. 65, c.1, del D.P.R. 380/2001 e s.m.i.

Stante la situazione normativa non univocamente chiara in merito alla modifica dell'ex Art. 65 del D.P.R. 380/2001 e s.m.i.,

in particolare del comma 1 citato in oggetto, riguardo alla denuncia delle opere da parte del costruttore;

Visto quanto riportato dal citato comma 1 a seguito delle disposizioni di cui alla L.55/2019 "Sblocca cantieri", ossia "Le opere realizzate con materiali e sistemi costruttivi disciplinati dalle norme tecniche in vigore"

 

Fase 2 (eventuale): lettera di trasmissione integrazioni a seguito di richiesta chiarimenti

 

Fase 3 (eventuale): lettera di trasmissione osservazioni a seguito di preavviso di diniego

 

 

Fase 4 (eventuale): asseverazione relativa alle VNS 

 

Il modulo di cui sopra va redatto in duplice copia, una verrà trattenuta dall'ufficio, l'altra completa di allegati, verrà restituita per essere inclusa nella pratica edilizia in formato digitale.

 

Fase 5: documentazione a corredo della chiusura lavori

 

NOMINA IMPRESA (423kB - DOC)

 

------------------------

 

 

ACCESSO_AGLI_ATTI (42kB - PDF)

 

 

Servizi per fasce d'età e di interesse

 
 

Come fare per

 
 
Esprimi il tuo parere sulla pagina
 
 
Il contenuto di questa pagina risponde alle tue aspettative*
Si
No, e ti dico il perchè
 
Dettagli
 
Nome e cognome