Istanza Autorizzazione sismica - Unione dei Comuni della Bassa Romagna

Vai ai contenuti principali
 
 
Sei in: Home » Guida ai Servizi » Sismica » Istanza Autorizzazione sismica  

Guida ai Servizi

 

Istanza Autorizzazione sismica

DESCRIZIONE  

L'Autorizzazione Sismica è l'atto preventivo necessario alla nuova edificazione o alla modifica degli edifici esistenti , limitatamente però solo alla loro parte strutturale. Essa precede l'avvio dei lavori ed è un provvedimento autonomo rispetto al titolo abilitativo edilizio benchè ad esso correlato.

L'ambito territoriale di competenza è costituito dai territori dei Comuni di Alfonsine, Bagnacavallo, Bagnara di Romagna, Conselice, Cotignola, Fusignano, Lugo, Massalombarda e S.Agata sul Santerno oltre al Comune di Argenta (FE),  tutti a media sismicità.

Per il territorio di Argenta  la presentazione dovrà essere fatta presso lo sportello SUE/SUAP del Comune di Argenta sito in Piazza Garibaldi  n. 3, Argenta. 

 

MODALITA'  

Il richiedente dovrà presentare l'Istanza allo sportello dell'ufficio comprensiva di documentazione tecnica firmata da Tecnico abilitato . L'istanza verrà esaminata entro 60 giorni dalla data di presentazione  e, nel caso in cui non risulti completa, verrà sospeso il procedimento e richiesto dall'Ufficio l'integrazione necessaria.

Dalla avvenuta presentazione di quanto richiesto decorreranno ulteriori 60 giorni per il completamento dell'esame istruttorio . Questa medesima procedura vale altresì anche nel caso di “Varianti sostanziali”. 

 

REQUISITI

Essere proprietario o avente titolo

 

DOCUMENTI DA PRESENTARE

Tutti i seguenti documenti tecnici datati, timbrati e firmati in originale dal progettista e direttore dei lavori

  • n. 3 copie Istanza di Autorizzazione Sismica (modulo “A.2”);
  • n. 3 copie Dichiarazione/Asseverazione del Progettista (modulo “A.3-D.3”);
  • n. 3 copie del progetto architettonico completo datate, timbrate e firmate in originale dal Progettista architettonico dell'intero intervento e vistate dal Direttore dei lavori Strutturali dell'intero intervento;
  • n. 3 copie della relazione di calcolo strutturale, comprensiva di una descrizione generale dell'opera e dei criteri generali di analisi e verifica, comprensiva, in apertura, della “Illustrazione sintetica degli elementi essenziali del progetto strutturale” ex D.G.R. Emilia Romagna 1373/2011;
  • n. 3 copie piano di manutenzione della parte strutturale dell'opera;
  • n. 3 copie della relazione sui materiali;
  • n. 3 copie elaborati grafici esecutivi e particolari costruttivi;
  • n. 3 copie eventuali relazioni specifiche, (valutazione della sicurezza,...);
  • n. 3 copie relazione sulle fondazioni;
  • fotocopia del codice fiscale, della carta d'identità del committente;
  • visura camerale (per le ditte committenti);
  • quietanza del versamento per rimborso forfettario;
  • n. 1 copia ulteriore della relazione geologica (dal 1 marzo 2014 non è più necessario presentare la quarta copia);
  • estratto cartografico del RUE (tavola 2 – tutele e vincoli) con individuazione del sito di intervento;
  • la pratica deve essere completa di marca da bollo da € 16,00

 

COSTO  

Rimborso forfettario

  • € 480,00 per interventi di nuova costruzione, adeguamento con ampliamento e adeguamento con sopraelevazione
  • € 360,00 per interventi di miglioramento, adeguamento, riparazione o intervento locale
  • € 180,00 per varianti sostanziale a progetti autorizzati
  • €  16,00 marca da bollo

Oltre a n. 2 marche da bollo da € 16,00 (Istanza e atto finale)

N.B.:Il rimborso forfettario non è soggetto alla ritenuta a titolo di acconto dell'imposta dovuta dai beneficiari di cui all'art. 25 del L. 78/2010 convertito nella L.122/2010 e successive modificazioni.

 

   

 

TEMPI DI RILASCIO  

Sessanta giorni, decorrente dalla data di presentazione dell'istanza, fatta salva la necessità di richiedere integrazioni e/o chiarimenti.

 

ALTRE INFORMAZIONI  

Nelle zone a media sismicità (zone 2) è ammesso il Deposito Sismico in luogo della Autorizzazione per le sole opere di superamento delle barriere architettoniche  (art. 17, L.R. 19/2008). 

 

DOVE RIVOLGERSI  

Unione dei Comuni della Bassa Romagna
Ufficio Unico per l'esercizio delle Funzioni Sismiche
Piazza Trisi, 4 - 48022 Lugo (RA)

Uffici e servizi - sede, orari, contatti 

 

RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO

Ing. Fabio Minghini

 

NORMATIVA DI RIFERIMENTO

  • Legge Regionale 30 ottobre 2008 n.19 “Norme per la riduzione del rischio sismico  ”
  • D.P.R. 380/2001, art. 93 e seguenti; “Testo Unico delle disposizioni legislative a regolamentari in materia edilizia  ”
  • Legge n. 64 del 02/02/1974 “Provvedimenti per le costruzioni con particolare prescrizione per le zone sismiche  ”.

Link normativa Regione Emilia Romagna:
http://ambiente.regione.emilia-romagna.it/geologia/temi/sismica

 
Modulistica allegata:

FASE 1: documentazione a corredo dell'istanza

 

 

Denuncia dei lavori (109kB - PDF)

 

 

 

 

 

 

FASE 2 (eventuale): lettera di trasmissione integrazioni a seguito di richiesta chiarimenti

 

 

 

FASE 3 (eventuale): lettera di trasmissione osservazioni a seguito di preavviso di diniego

 

FASE 4 (eventuale): asseverazione relative alle VNS

 

FASE 5: documentazione a corredo della chiusura lavori

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

----------------------------------------------------------------------------------

 

 

18 gennaio 2017

 

Servizi per fasce d'età e di interesse

 
 

Come fare per

 
 
Esprimi il tuo parere sulla pagina
 
 
Il contenuto di questa pagina risponde alle tue aspettative*
Si
No, e ti dico il perchè
 
Dettagli
 
Nome e cognome