Assistenza domiciliare - Unione dei Comuni della Bassa Romagna

Vai ai contenuti principali
 
 
Sei in: Home » Guida ai Servizi » Sociale » Interventi e servizi » Per tutti » Assistenza domiciliare  

Guida ai Servizi

 

Assistenza domiciliare

DESCRIZIONE

Il servizio di assistenza domiciliare persegue prioritariamente l’obiettivo di mantenere il più possibile le persone non autosufficienti o parzialmente non autosufficienti nel proprio ambiente domestico, in accordo con le scelte delle persone e/o dei familiari di riferimento, valorizzando le risorse, le capacità e l’individualità delle persone nell’ambito di un progetto individualizzato di vita e di cure che privilegia anche, ove possibile, il mantenimento delle relazioni e la partecipazione alle attività sociali della comunità di riferimento.

In quest’ottica va quindi visto l’articolato sistema di interventi rivolti alla popolazione anziana che consistono principalmente in interventi di tipo assistenziale (aiuto nell’igiene personale, nel vestirsi, nella somministrazione del cibo, nella cura dell’ambiente domestico) e in interventi di supporto sociale per una migliore qualità della vita.

Il sistema complessivo di interventi di supporto al domicilio mira a ritardare il più possibile il ricovero in strutture residenziali e il ricovero inappropriato in ospedale, ma sempre nell’ottica dell’appropriatezza del progetto in base ai bisogni e alle necessità di cura delle persone

TIPI DI ASSISTENZA DOMICILIARE

- Assistenza domiciliare leggera: riguarda interventi di supporto alla conduzione della vita quotidiana rivolti a persone ancora autosufficienti o parzialmente autosufficienti che presentano connotazioni di fragilità sociale;
- Assistenza domiciliare complessa (ADI): assicura al domicilio, attraverso la predisposizione di un piano assistenziale individualizzato, gli interventi di cura alla persona non autosufficiente e il necessario supporto ai famigliari care givers;
- Dimissione protetta: consiste nell’intervento assistenziale temporaneo rivolto a persone non autosufficienti che, dimesse dai reparti ospedalieri successivamente alla fase post acuta, necessitano di tutela e sostegno nel momento del rientro al domicilio.

A CHI E' RIVOLTO

Persone non autosufficienti o parzialmente non autosufficienti residenti nei 9 Comuni dell'Unione.

MODALITA'

Per l'attivazione del servizio la persona e/o i familiari si possono rivolgere all'Assistente Sociale del Comune di residenza, il quale effettua la valutazione del bisogno e, previo accordo con la famiglia, una visita domiciliare al fine di concordare la definizione di un progetto di intervento.

DOVE RIVOLGERSI

Assistenti Sociali

COSTI

Annualmente l'Unione dei Comuni determina la quota di contribuzione a carico degli utenti per il servizio.

 

11 aprile 2014

 

Servizi per fasce d'età e di interesse

 
 

Come fare per

 
 
Esprimi il tuo parere sulla pagina
 
 
Il contenuto di questa pagina risponde alle tue aspettative*
Si
No, e ti dico il perchè
 
Dettagli
 
Nome e cognome