Bonus elettrico - Unione dei Comuni della Bassa Romagna

Vai ai contenuti principali
 
 
Sei in: Home » Guida ai Servizi » Sociale » Sostegno economico » Per tutti » Bonus elettrico  

Guida ai Servizi

 
Condividi
 

Bonus elettrico

DESCRIZIONE

Riduzione sulle bollette dell'energia elettrica destinata a famiglie con disagio economico, a famiglie numerose (da intendersi con 4 o più figli a carico)  e a famiglie presso le quali vivono persone che utilizzano in casa apparecchiature elettromedicali salvavita.

REQUISITI

 - essere residenti in un Comune dell'Unione;
 - essere utenti domestici intestatari di un contratto per la fornitura di energia elettrica;
 - possedere, per il disagio economico, un'attestazione ISEE ordinario o corrente con valore non superiore a € 8.265 (dal 1° gennaio 2020);
 - possedere, per le famiglie numerose, un'attestazione ISEE ordinario o corrente con valore non superiore a € 20.000;
 - possedere, per il disagio fisico, un certificato ASL che attesti le gravi condizioni di salute della persona, la tipologia di apparecchiature elettromedicali salvavita, il numero di ore medie giornaliere di utilizzo e la data di inizio uso.

Se il richiedente è già beneficiario di RdC/PdC (Reddito o Pensione di Cittadinanza), l'attestazione ISEE ordinario o corrente può essere superiore a € 8.265 ma non superare il valore di € 9.360 (limite previsto per l'accesso al RdC/PdC).

MODALITA'

La domanda deve essere presentata dall'intestatario del contratto di energia elettrica presso lo Sportello Sociale del Comune di residenza.
Le domande per il bonus elettrico, il bonus gas ed i bonus acqua possono essere presentate insieme utilizzando un modulo unico se l'intestatario dei due contratti è la stessa persona o anche se sono persone diverse ma aventi la stessa residenza e appartenenti al medesimo nucleo familiare.

Attenzione: Vista l'Emergenza Coronavirus il rinnovo del bonus che sarebbe da presentare entro il 31 marzo o il 30 aprile è posticipato rispettivamente al 31 maggio ed al 30 giugno, per vedersi comunque garantita la continuità del bonus per ulteriori 12 mesi (Delibera AREA 76/2020)

DOCUMENTI DA PRESENTARE

- domanda redatta su apposita modulistica (Modulo A - Disagio economico o Modulo B - Disagio fisico);
- attestazione ISEE ordinario o corrente in corso di validità (per disagio economico) o in alternativa autocertificazione dei componenti il nucleo familiare ai fini ISEE (Allegato CF - Composizione Nucleo ISEE);
- autocertificazione figli a carico (per le famiglie numerose - Allegato FN Famiglia numerosa)
- certificato ASL attestante le gravi condizioni di salute della persona, la tipologia di apparecchiature elettromedicali salvavita, il numero di ore medie giornaliere di utilizzo e la data di inizio uso (per disagio fisico);
- fotocopia dell'ultima fattura dell'energia elettrica;
- fotocopia di un documento d'identità del richiedente;
- ulteriore eventuale documentazione come specificato nel modulo di domanda utilizzato.

ALTRE NOTIZIE

Il bonus disagio economico vale per 12 mesi. L'attestazione ISEE ordinario o corrente deve essere in corso di validità al primo giorno da cui decorre il periodo di agevolazione. Fermo restando il principio per cui ciascun nucleo familiare in condizioni di disagio economico può ottenere il bonus per una sola fornitura, non è più necessario che la fornitura corrisponda all’indirizzo di residenza.La domanda va sempre e comunque presentata al proprio Comune di residenza.
La domanda di rinnovo (Modulo A - Disagio economico) deve essere presentata almeno un mese prima della scadenza dell'agevolazione allegando anche un'attestazione ISEE ordinario o corrente aggiornata.

Il bonus disagio fisico  non prevede limiti di reddito e non deve essere rinnovato; è necessario esclusivamente comunicare al distributore di energia elettrica il cessato utilizzo delle apparecchiature salvavita.
Il bonus disagio fisico è calcolato in base alla quantità e alla tipologia di apparecchiature elettromedicali salvavita e al numero di ore medie giornaliere di utilizzo.

I due "bonus" (disagio economico e fisico) sono cumulabili se sussistono entrambi i requisiti di ammissibilità.
Per richiedere il bonus disagio fisico è necessario:
- precompilare, con i dati anagrafici del beneficiario, il  Modulo D Certificazione ASL per disagio fisico  ;

- consegnare il Modulo all'Ufficio Protesi di Lugo in Viale Masi, 22 (aperto da lunedì a venerdì dalle 8,30 alle 12,30 e sabato dalle 8,30 alle 12);
 oppure  inviare il Modulo via mail a homecare.lugo@auslromagna.it  per la richiesta della certificazione su carta intestata dell'Asl.
Una volta ottenuta la certificazione, si compila e si consegna anche il modulo di domanda per disagio fisico (Modulo B) allo Sportello Sociale Educativo del Comune di residenza allegando il documento di identità del beneficiario.

Gli importi dei bonus per il 2020 sono disponibili di seguito: 

DOVE RIVOLGERSI

Sedi Sportelli Sociali

 

RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO

Dott.ssa Carla Golfieri

NORMATIVA DI RIFERIMENTO

Decreto interministeriale 28 Dicembre 2007
Decreto legge 185/08 (convertito con legge 2/2009)
Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 29/12/2016
Determina DACU (Direzione Advocacy Consumatori e utenti) n. 3 e 4/2017
Decreto-legge 28 gennaio 2019, n. 4 convertito con modifiche nella legge 28 marzo 2019, n. 26
Deliberazione ARERA n. 499 del 3 dicembre 2019

TIPO DI PROCEDIMENTO

Complesso

 
Modulistica :
 

Servizi per fasce d'età e di interesse

 
 

Come fare per

 
 
Esprimi il tuo parere sulla pagina
 
 
Il contenuto di questa pagina risponde alle tue aspettative*
Si
No, e ti dico il perchè
 
Dettagli
 
Nome e cognome