TASI 2014 - Unione dei Comuni della Bassa Romagna

Skip to main content
 
 

Guida ai Servizi

 

TASI 2014

Il tributo per i Servizi Indivisibili - TASI 2014 - è a carico del proprietario o del titolare del diritto di usufrutto, uso o abitazione, del superficiario, dell’enfiteuta, del locatario finanziario. Nei comuni dell'Unione dei Comuni della Bassa Romagna grava solo sui seguenti immobili:

  • abitazioni principali  e relative pertinenze (escluse le abitazioni classificate nelle categorie catastale A/1, A/8 e A/9  e relative pertinenze per le quali è dovuta l'IMU) ed assimilate;
  • fabbricati rurali ad uso strumentale di cui all’art. 13 – comma 8 – del D.L. n. 201/2011 convertito con modificazioni dalla Legge n. 214/2011 e successive modificazioni, esclusi dal pagamento dell'IMU. 

 

 

1) MISURA DELL'IMPOSTA

Le aliquote  d’imposta fissate dai comuni dell'Unione dei Comuni della Bassa Romagna per l’anno 2014 sono le seguenti:

 

2,5‰ per le unità immobiliari adibite ad abitazione principale  dei Contribuenti e relative pertinenze (C/2, C/6 e C/7 nella misura massima di una unità pertinenziale per ciascuna categoria) e fattispecie assimilate (escluse le categorie catastali A/1, A/8 e A/9 per le quali è dovuta l'IMU 2014 )
1‰ per i fabbricati rurali ad uso strumentale di cui all’art. 13 – comma 8 – del D.L. n. 201/2011 convertito con modificazioni dalla Legge n. 214/2011 e successive modificazioni.

 

Nel caso in cui il fabbricato assoggettato a TASI sia occupato da soggetto diverso dal titolare del diritto di proprietà o del diritto reale sullo stesso, la quota TASI a carico dell'occupante è pari al 10% dell'ammontare complessivo del tributo.

 

2) DEFINIZIONE DI ABITAZIONE PRINCIPALE E RELATIVE PERTINENZE - ASSIMILAZIONI

  • Per abitazione principale  si intende l’immobile, iscritto o iscrivibile nel Catasto edilizio urbano come unica unità immobiliare, nel quale il possessore dimora abitualmente e risiede anagraficamente;
  • per pertinenze dell’abitazione principale si intendono esclusivamente quelle classificate nelle categorie catastali C/2, C/6 e C/7, nella misura massima di una unità pertinenziale per ciascuna delle categorie catastali indicate, come previsto dall’art. 13 – comma 2 – del D.L. n. 201/2011 convertito dalla Legge n. 214/2011.

Sono assimilati ad abitazione principale :

  • l'abitazione e la relativa pertinenza posseduta a titolo di proprietà o di usufrutto da anziano o disabile che sposta la propria residenza in istituto di ricovero o sanitario a seguito di ricovero permanente, a condizione che la stessa non risulti locata;
  • l'immobile appartenente alle cooperative edilizie a proprietà indivisa, adibito ad abitazione principale e relativa pertinenza dei soci assegnatari;
  • l'abitazione  (di categoria catastale diversa da A/1, A/8 e A/9) e la relativa pertinenza posseduta e non concessa in locazione dal personale in servizio permanente delle Forze Armate, Forze di Polizia ad ordinamento militare e da quello dipendente delle Forze di Polizia ad ordinamento civile, dal Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco. Per tale fattispecie non sono richieste le condizioni della dimora abituale e residenza anagrafica concernenti l’abitazione principale;
  • il fabbricato di civile abitazione destinato ad alloggio sociale come definito dal decreto del Ministro delle infrastrutture 22 aprile 2008, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 146 del 24 giugno 2008;
  • la casa coniugale assegnata al coniuge, a seguito di provvedimento di separazione legale, annullamento, scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio. 

 

3)  DETRAZIONI DI IMPOSTA

Le detrazioni di imposta con riferimento alla TASI dovuta per l'abitazione principale sono:

 

30,00 per ciascuna unità immobiliare di rendita catastale non superiore ad € 600,00 (senza considerare la rendita delle relative pertinenze)
40,00 per ciascun figlio di età non superiore ad anni 18 dimorante abitualmente e residente anagraficamente nella predetta unità immobiliare avente rendita catastale non superiore ad € 600,00 adibita ad abitazione principale, fino ad un massimo di otto figli per unità immobiliare

I criteri applicativi delle predette detrazioni sono quelli già stabiliti dalla normativa IMU per gli anni 2012 e 2013 per le detrazioni a tale imposta applicabili per dette annualità, come previsti dall’art. 13 del D.L. 201/2011 convertito dalla Legge n. 214/2011 e come meglio esplicitati e chiariti dalla Circolare del Ministero dell’Economia e delle Finanze n. 3/DF del 18.05.2012.

 

4 ) DETERMINAZIONE DELL’IMPOSTA

Per i fabbricati  la base imponibile della TASI 2014 è costituita dall’ammontare delle rendite risultanti in catasto, rivalutate del 5% , applicando i seguenti moltiplicatori:

 

MOLTIPLICATORE GRUPPO CATASTALE
160 A (escluso A/10 ) – C/2 – C/6 – C/7
140 B – C/3 – C/4 – C/5
80 D/5 – A/10
65 D (escluso D/5)
55 C/1

 

 

5) MODALITA’ DI VERSAMENTO  

I codici da indicare sul modello F24 sono i seguenti:

 

3958 TASI – ABITAZIONE PRINCIPALE E RELATIVE PERTINENZE
3959 TASI – FABBRICATI RURALI AD USO STRUMENTALE

 

 

CODICE ENTE DEL COMUNE DI ALFONSINE: A191

CODICE ENTE DEL COMUNE DI BAGNACAVALLO: A547

CODICE ENTE DEL COMUNE DI BAGNARA DI ROMAGNA: A551

CODICE ENTE DEL COMUNE DI CONSELICE: C963

CODICE ENTE DEL COMUNE DI COTIGNOLA: D121

CODICE ENTE DEL COMUNE DI FUSIGNANO: D829

CODICE ENTE DEL COMUNE DI LUGO: E730

CODICE ENTE DEL COMUNE DI MASSA LOMBARDA: F029

CODICE ENTE DEL COMUNE DI SANT’AGATA SUL SANTERNO: I196

 

6) SCADENZE  

- PRIMA RATA ENTRO IL 16 GIUGNO 2014 pari all’importo dovuto per il primo semestre. 

- SECONDA RATA ENTRO IL 16 DICEMBRE 2014  a saldo del tributo dovuto per l’intero anno, con eventuale conguaglio sulla prima rata.

Resta in ogni caso nella facoltà del contribuente provvedere al versamento del tributo complessivamente dovuto in un'unica soluzione annuale, da corrispondere entro il 16 giugno 2014.

 

Servizi per fasce d'età e di interesse

 
 

Come fare per

 
 
Esprimi il tuo parere sulla pagina
 
 
Il contenuto di questa pagina risponde alle tue aspettative*
Si
No, e ti dico il perchè
 
Dettagli
 
Nome e cognome