La Conferenza e l'Accordo di Pianificazione - Unione dei Comuni della Bassa Romagna

Vai ai contenuti principali
 
 
Sei in: Home » Guida ai Servizi » Urbanistica » Piano Strutturale Comunale (PSC) » La Conferenza e l'Accordo di Pianificazione  

Guida ai Servizi

 

La Conferenza e l'Accordo di Pianificazione

 

La Conferenza di Pianificazione

La Legge Regionale n.20 del 24 marzo 2000 "Disciplina generale sulla tutela e l'uso del territorio" incentiva forme di cooperazione e concertazione nella pianificazione.

La Conferenza di Pianificazione, di cui all'art.14 della Legge Regionale, ha l'obiettivo di realizzare la concertazione istituzionale, attraverso l'integrazione di diverse competenze, al fine di costruire un Quadro Conoscitivo condiviso del territorio e dei conseguenti limiti e condizioni per il suo sviluppo sostenibile, nonché esprimere valutazioni preliminari in merito agli obiettivi e alle scelte di pianificazione prospettate dal Documento Preliminare.

La Conferenza di Pianificazione si configura come una conferenza di servizi di natura istruttoria, volta ad ampliare gli elementi informativi, le analisi, le valutazioni a disposizione dell'Amministrazione procedente, per una migliore elaborazione del PSC; partecipano necessariamente alla Conferenza gli enti territoriali, le Amministrazioni individuate dall'art.32 della LR 20/2000 e tutte le Amministrazioni competenti al rilascio dei pareri, delle intese e degli atti di assenso (Provincia, Comuni contermini, Ausl, Arpa, ecc). Parallelamente alla Conferenza di Pianificazione si sviluppa anche una serie di incontri di confronto che coinvolge, in tempi, luoghi e modi diversi, le Associazioni economiche e sociali. Gli incontri con tali Associazioni hanno lo scopo di concorrere alla definizione degli obiettivi e delle scelte strategiche individuati nel Documento Preliminare e acquisire valutazioni e proposte.

La Conferenza di pianificazione dei Comuni dell'Unione della Bassa Romagna e del Comune di Russi è stata avviata il 14 giugno 2007 e si è conclusa il 27 settembre 2007, per un totale di 18 incontri tra Enti ed Istituzioni, 19 osservazioni ufficiali ed un Documento unico da parte delle Associazioni imprenditoriali.

 

L'Accordo di Pianificazione

La Legge Regionale n.20/2000, in applicazione del principio fondamentale della co-pianificazione, prevede che Comuni e Provincia possano stipulare un Accordo di Pianificazione che, recependo le determinazioni concordate in sede di Conferenza, in particolare per quanto attiene ai dati conoscitivi e valutativi dei sistemi territoriali e ambientali, ai limiti e condizioni per lo sviluppo sostenibile dei territori comunali, nonché alle indicazioni di merito sulle scelte strategiche di assetto degli stessi, definisca l'insieme condiviso degli elementi che costituiscono parametro per l'elaborazione del Piano Strutturale Comunale.

Ai sensi degli artt. 14 e 32 della LR 20/2000, la stipula dell'Accordo di Pianificazione comporta la riduzione della metà dei tempi (da 120 a 60 giorni per le riserve provinciali) necessari per l'approvazione del Piano e una notevole semplificazione procedurale creando i migliori presupposti per una veloce conclusione del percorso del PSC.

Il 22 maggio 2008 è stato sottoscritto l'Accordo di Pianificazione dai Sindaci dei 10 Comuni della Bassa Romagna e dalla Provincia di Ravenna rappresentata dal Presidente Francesco Giangrandi.

 

Servizi per fasce d'età e di interesse

 
 

Come fare per

 
 
Esprimi il tuo parere sulla pagina
 
 
Il contenuto di questa pagina risponde alle tue aspettative*
Si
No, e ti dico il perchè
 
Dettagli
 
Nome e cognome