Storia - Unione dei Comuni della Bassa Romagna

Vai ai contenuti principali
 
 
Sei in: Home » Il territorio » La Terra del Benvivere » Storia  

Il territorio

 

Storia

Le tracce dei primi insediamenti umani, nell'area oggi nota come Bassa Romagna, risalgono al neolitico e all'età del bronzo , come indicano i resti di un villaggio databile al V millennio a.C. scoperti nel lughese e  i reperti riconducibili alla tarda età del Bronzo rinvenuti a Bagnacavallo.
Numerosi sono gli indizi che indicano un'ininterrotta presenza stanziale dell'uomo su questo territorio durante tutte le principali epoche, ma soprattutto si trovano collegamenti a quella della colonizzazione romana, per giungere alle vestigia risalenti all'alto Medioevo .

Significativamente accesi sono stati gli avvicendamenti di potere durante l'epoca delle signorie , in cui si sono succedute le dominazioni dei Visconti, degli Sforza e degli Este , che per la gran parte dominarono la Bassa Romagna tra il XIV e XVI secolo, chiamandola "Romagna degli Estensi", "Romandiola" o "Romagnola". Sotto questo governo sicuro ed efficiente furono adottati regolamenti e statuti, si fondarono scuole pubbliche e fu dato impulso alla vita culturale, si promossero opere di bonifica e si indussero nuove coltivazioni.
L'eredità più evidente di questa parentesi storica è certamente rappresentata dalle maestose mura, dai solenni archi e dalle imponenti rocche edificate per volere degli Este, opere che tuttora caratterizzano i centri storici dei Comuni .

Giungendo a tempi più recenti, è da ricordare come la Bassa Romagna abbia avuto un ruolo di primo piano legato all'attività del Fronte di Liberazione Nazionale, durante la Seconda Guerra mondiale . Un ruolo oggi testimoniato dai numerosi musei, monumenti e cippi che si possono incontrare in utti i Comuni dell'Unione.

Anche la tradizione di coesione della Bassa Romagna ha una sua storia:  il primo atto relativo ad una froma di cooperazione risale infatti al 1860 .
Il 23 gennaio di quell'anno, l'intendente del Circondario di lugo, in relazione alla legge che prefiggeva la nuova costituzione territoriale delle regie Province dell'Emilia, diede notizia che: "dal 19/01 è costituito Circondario di Lugo comprensivo di Bagnacavallo, Cotignola, Conselice, Fusignano, Massa Lombarda e Santagata".
Tale Comprensorio fu dunque aggregato alla Provincia di Ravenna, accompagnando l'atto con una dichiarazione attestante che "una tale disposizione verrà accolta con lieto animo [...] e tornerà a sicuro profitto di queste popolazioni".
Non soprende dunque che l'Unione dei Comuni della Bassa Romagna sia oggi la più grande in Emilia-Romagna e tra le maggiori in tutto il Paese .

Stemmi comuni
 

Servizi per fasce d'età e di interesse

 
 

Come fare per

 
 
Esprimi il tuo parere sulla pagina
 
 
Il contenuto di questa pagina risponde alle tue aspettative*
Si
No, e ti dico il perchè
 
Dettagli
 
Nome e cognome