Telelavoro - Unione dei Comuni della Bassa Romagna

Vai ai contenuti principali
 
 
Sei in: Home » Unione dei Comuni » Amministrazione trasparente » Personale » Telelavoro  

Unione dei Comuni

 

Telelavoro

L’istituto del telelavoro la cui disciplina è stata introdotta negli enti locali dall’art.1 del CCNL del 14.09.2000 risulta difficilmente compatibile con le attività attualmente gestite presso l’Unione dei Comuni della Bassa Romagna o presso i Comuni aderenti. Tuttavia l'Unione dei Comuni della Bassa Romagna ha approvato con la delibera n. 21 del 5/2/2015 la disciplina applicativa del telelavoro nell'Unione e nei Comuni della Bassa Romagna. 

In base alla suddetta disciplina gli enti possono adottare progetti per attivare il telelavoro con la seguente procedura: il progetto è definito dal dirigente responsabile della posizione lavorativa per cui si intende attivare il telelavoro ed è sottoposto all’attenzione del Direttore Generale nell’Unione (del Segretario Generale nei Comuni), sentiti il Servizio Sviluppo del Personale ed il Servizio Informatica, per la valutazione sulla praticabilità sotto il profilo amministrativo ed informatico ed è approvato dalla Giunta dell’Ente.

Al momento l'ente non ha approvato progetti di telelavoro. Qualora ne approvi, si produrrà il relativo piano, come previsto dall'art. 9, comma 7 del D.L. 179/2012, convertito dalla legge 221/2012.

 

Per completezza d'informazione si allega la disciplina approvata con la suddetta delibera.

 

Servizi per fasce d'età e di interesse

 
 

Come fare per

 
 
Esprimi il tuo parere sulla pagina
 
 
Il contenuto di questa pagina risponde alle tue aspettative*
Si
No, e ti dico il perchè
 
Dettagli
 
Nome e cognome