Al via la campagna di macellazione a domicilio di suini e ovicaprini per autoconsumo - Unione dei Comuni della Bassa Romagna

Vai ai contenuti principali
 
 
Sei in: Home » Unione dei Comuni » News » Al via la campagna di macellazione a domicilio di suini e ovicaprini per autoconsumo  

Unione dei Comuni

 
Condividi
 

Al via la campagna di macellazione a domicilio di suini e ovicaprini per autoconsumo

Il Dipartimento di sanità pubblica dell’Ausl della Romagna ha comunicato l’avvio della campagna di macellazione a domicilio dei suini di qualsiasi età e degli ovini e caprini di età inferiore ai dodici mesi, per l’esclusivo consumo familiare.

 

La macellazione a domicilio per l'esclusivo uso familiare è consentita a qualsiasi privato che disponga di un luogo idoneo e che abbia allevato per almeno 30 giorni precedenti la macellazione o dalla nascita, fino a un massimo di quattro suini nel periodo che va da novembre a marzo e di sei capi ovicaprini nell’anno solare per nucleo famigliare. Gli animali dovranno essere macellati da personale esperto nel rispetto delle norme che disciplinano il benessere animale, ai sensi del regolamento europeo 1099/2009, relativo alla protezione degli animali durante l’abbattimento.

 

Coloro che intendono macellare per uso domestico privato devono obbligatoriamente darne comunicazione , specificando cognome, nome, indirizzo, giorno, ora, luogo in cui avverrà la macellazione, almeno due giorni lavorativi prima della data prevista al Servizio veterinario dell’Ausl della Romagna competente per territorio , che procederà al controllo ufficiale, comprensivo della visita post mortem e, nel caso dei suini, del prelievo di campione per la ricerca della trichinella. Per la Bassa Romagna l'ufficio competente è quello di Bagnacavallo (telefono 0545 283081 , dal lunedì al venerdì dalle 11 alle 13.30).

 

I privati possono anche avvalersi di un professionista che procede alla macellazione: in questo caso è obbligatorio comunicarne il nome attraverso apposita modulistica; tale figura, essendo anche incaricata di ispezione post mortem, è obbligata a comunicare al Servizio veterinario competente qualsiasi anomalia, oltre a mettere tutte le parti dell’animale macellato a disposizione del veterinario ufficiale e impedirne il consumo prima della valutazione di quest’ultimo.

 

Per tali prestazioni si applica il tariffario regionale fino al 31 dicembre 2021: 9 euro per ogni capo suino macellato (comprensivo di esame per la ricerca di trichinella), 7 euro fino a due capi ovicaprini e 3,50 euro per ogni ulteriore capo. A queste cifre si aggiungono 4,50 euro come rimborso forfettario per le spese di trasporto. Il pagamento della prestazione dovrà essere fatto a seguito dell'invio da parte dell'Ausl della Romagna della relativa nota di addebito, seguendo le indicazioni riportate nella medesima.

 

Per le indicazioni in merito alle modalità di abbattimento, in conformità dell’articolo 10 del Regolamento 1099/2009, e per visionare la modulistica relativa alle dichiarazioni da rendere si rimanda al sito www.labassaromagna.it, nella sezione Servizi - Ambiente e verde - Igiene e sanità pubblica - Macellazione privata di suini e ovicaprini.

 

Per ulteriori informazioni rivolgersi all'ufficio di Bagnacavallo del Servizio veterinario dell'Ausl, al numero 0545 283081 (dal lunedì al venerdì dalle 11 alle 13.30).

 

Servizi per fasce d'età e di interesse

 
 

Come fare per

 
 
Esprimi il tuo parere sulla pagina
 
 
Il contenuto di questa pagina risponde alle tue aspettative*
Si
No, e ti dico il perchè
 
Dettagli
 
Nome e cognome