Come proteggersi dalle zanzare in modo efficace - Unione dei Comuni della Bassa Romagna

Vai ai contenuti principali
 
 
Sei in: Home » Unione dei Comuni » News » Come proteggersi dalle zanzare in modo efficace  

Unione dei Comuni

 

Come proteggersi dalle zanzare in modo efficace

 

 

zanzaratigre9

 

 

A seguito di proposta dell’Ausl della Romagna, anche quest’anno i nove Comuni dell’Unione della Bassa Romagna, hanno adottato congiuntamente l’ordinanza per contrastare la diffusione della zanzara tigre, che si riproduce nei piccoli ristagni d’acqua.

 

 

Adottare gli accorgimenti necessari per evitare la proliferazione delle zanzare è una scelta di senso civico della quale può beneficiarne l’intera collettività. Sul sito dell’Unione sono pubblicate le indicazioni ed i comportamenti da seguire per diminuire al minimo la proliferazione: 

http://www.labassaromagna.it/Guida-ai-Servizi/Ambiente-e-Verde/Animali-infestanti/Zanzara-tigre/Stop-alla-zanzara-tigre-istruzioni-per-l-uso 

 

Successivamente l’Ausl della Romagna ha richiesto ai Sindaci di adottare una seconda ordinanza per la prevenzione dell’infezione dal virus West Nile, trasmesso dalla zanzara comune del genere  Culex, richiedendo trattamenti adulticidi in caso di eventi soggetti ad autorizzazione che comportano la presenza di molte persone all’aperto, in orario serale e in aree verdi.

 

 

Come indicato nel Piano Regionale, per ridurre il disagio dovuto alle punture di zanzara - oltre ad eseguire i larvicidi nelle aree private e rimuovere tutti i ristagni d’acqua  - è consigliato, adottare alcune misure di protezione individuale , che vanno applicate in particolare nelle ore serali e notturne. All’interno di abitazioni  e immobili è consigliato l’uso del condizionatore, nel caso non sia possibile schermare porte e finestre con zanzariere o reti a maglie strette. È possibile inoltre l’uso di apparecchi elettroemanatori di insetticidi liquidi o a piastrine o zampironi, sempre con le finestre aperte. All’aperto  è invece consigliato indossare indumenti chiari con maniche e pantaloni lunghi ed evitare profumi, creme e dopobarba. È possibile usare repellenti cutanei, da applicare sulla pelle scoperta ed eventualmente sui vestiti per aumentare l’effetto protettivo. I repellenti non vanno usati nei bambini al di sotto dei tre mesi di vita, mentre nei bimbi con età compresa tra 2 mesi e 3 anni è consigliato non utilizzare repellenti ma applicarli eventualmente solo sulla parte esterna dei vestiti, nelle parti che non possano essere succhiate. La durata della protezione dipende dalla concentrazione del principio attivo nel prodotto. In genere la durata della protezione è accorciata in caso di aumento della sudorazione ed esposizione all’acqua.

 

 

 Le persone che svolgono attività professionali all’aperto in orario serale-notturno con particolare esposizione alle punture, in zone ad alta concentrazione di vettori potrebbero trattare gli abiti con permetrina (0,5 gr/m2). Lo spray è da riservare agli indumenti, su entrambi i lati, lasciandoli asciugare prima di indossarli (24-48 ore prima). Non va utilizzato sulla cute. Il trattamento è generalmente efficace per una settimana.

 

 

Servizi per fasce d'età e di interesse

 
 

Come fare per

 
 
Esprimi il tuo parere sulla pagina
 
 
Il contenuto di questa pagina risponde alle tue aspettative*
Si
No, e ti dico il perchè
 
Dettagli
 
Nome e cognome