Il Fondo sociale territoriale 2017 sarà destinato all'emergenza abitativa - Unione dei Comuni della Bassa Romagna

Vai ai contenuti principali
 
 
Sei in: Home » Unione dei Comuni » News » Il Fondo sociale territoriale 2017 sarà destinato all'emergenza abitativa  

Unione dei Comuni

 

Il Fondo sociale territoriale 2017 sarà destinato all'emergenza abitativa

Giovedì 3 agosto è stato siglato un aggiornamento del verbale di intesa tra la giunta dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna e i sindacati Cgil, Cisl e Uil per concordare la destinazione del fondo sociale territoriale per l’anno 2017.

 

Nel verbale di intesa, siglato il 13 febbraio 2017, sono concordate le azioni che consentono di non intaccare la capacità di risposta del welfare locale .

 

Nello specifico, l’integrazione odierna individua la destinazione del fondo sociale territoriale per il 2017 (ex “fondo anti crisi”), che sarà destinato all'emergenza abitativa . Le modalità e gli strumenti saranno definiti nell'ambito del confronto tra gli uffici preposti, le Amministrazioni comunali e i sindacati. Il fondo è composto da risorse comunali.

 

Il documento è stato firmato dal sindaco Eleonora Proni, referente per le Politiche sociali dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna, e da Sergio Baldini e Luciano Rava (Cgil), Maria Teresa Ronchi e Franco Garofalo (Uil) e Riberto Neri (Cisl).

 

“Esprimiamo soddisfazione perché con questo accordo si perfezionano gli strumenti per rispondere alle esigenze delle politiche sociali del territorio”, hanno dichiarato i sindacati firmatari.

 

Il fondo per il 2017 ammonta a circa 120mila euro, somma invariata rispetto al 2016. Lo scorso anno il fondo è stato utilizzato per il bando finalizzato alla concessione di contributi a sostegno del reddito dei lavoratori colpiti dalla crisi economica, disoccupati da oltre due anni e privi di ammortizzatori sociali; sono stati sostenuti 120 nuclei famigliari con l'assegnazione di un contributo una tantum di mille euro.

 

“La piena condivisione che abbiamo trovato con i sindacati è frutto di un lungo e costante lavoro di confronto e collaborazione, voluto per raggiungere le soluzioni più incisive per la comunità - ha sottolineato il sindaco Eleonora Proni -. L’Unione dei Comuni della Bassa Romagna ha sempre riposto la massima attenzione alle politiche di welfare, anche in termini di quantità delle risorse messe a disposizione; ricordiamo che ben un terzo delle risorse del bilancio dell’Unione sono destinate alle politiche socio-assistenziali”.

 

Servizi per fasce d'età e di interesse

 
 

Come fare per

 
 
Esprimi il tuo parere sulla pagina
 
 
Il contenuto di questa pagina risponde alle tue aspettative*
Si
No, e ti dico il perchè
 
Dettagli
 
Nome e cognome