L'Unione tra i promotori del progetto EuRoPe per una maggiore consapevolezza sulla cittadinanza europea - Unione dei Comuni della Bassa Romagna

Vai ai contenuti principali
 
 
Sei in: Home » Unione dei Comuni » News » L'Unione tra i promotori del progetto EuRoPe per una maggiore consapevolezza sulla cittadinanza europea  

Unione dei Comuni

 

L'Unione tra i promotori del progetto EuRoPe per una maggiore consapevolezza sulla cittadinanza europea

L’Unione dei Comuni della Bassa Romagna è tra i promotori del progetto EuRoPe , pensato per promuovere una maggior consapevolezza sulla cittadinanza europea, in particolare presso le giovani generazioni, e creare un meccanismo di coordinamento e collaborazione territoriale con enti e soggetti che a vario titolo si occupano di politiche europee e di Europa, per rendere più efficaci, lavorando insieme, gli sforzi che ciascuno già fa in questa direzione.

 

Il progetto è stato presentato martedì 4 dicembre a Ravenna ed è promosso dal Comune di Ravenna insieme a numerose realtà e sostenuto da un contributo della Regione Emilia – Romagna.

 

EuRoPe si propone di chiamare in causa direttamente i giovani, affinché possano loro stessi diventare testimoni, ambasciatori e animatori sul tema della cittadinanza europea  verso i ragazzi più giovani di loro. Grazie a una chiamata pubblica sono stati individuati dodici ragazzi  che lavoreranno attivamente alla campagna: si tratta principalmente di studenti, già portatori di esperienze concrete di studio, volontariato e lavoro legate all’essere “cittadini europei” e che hanno accettato di dedicare un po’ del loro tempo libero come comunicatori dell’Europa. I ragazzi aiuteranno a impostare un filone della campagna di sensibilizzazione sul modello della peer education, per avere maggior appeal verso un pubblico giovane. Questa Community diventerà tendenzialmente stabile negli anni, sebbene si preveda un forte ricambio dovuto all’età dei partecipanti.

 

I pionieri del gruppo sono: Edoardo Caroli, Cristina Calvano, Elisabetta Cavalazzi, Linda Costa, Andrea Danese, Ester Madonia, Iana Meisner, Silvia Floris, Ilario Jacopo Salvemini, Emanuela Xhakoj, Sofia Verducci, Nicola Vitali.

I ragazzi riceveranno formazione, accompagnamento e supporto, mettendo a disposizione il loro tempo per organizzare sei incontri rivolti a giovani di 10-14 o 15-18 anni. Tra gli appuntamenti previsti dal progetto, a Febbraio si svolgerà  a Lugo un workshop per ragazzi dai 15 ai 18 anni dal titolo “Siamo millennial e cittadini d’Europa? Percorso alla scoperta dei nostri diritti, doveri e opportunità”. Durante l’iniziativa interverranno docenti, operatori di Informagiovani e giovani animatori e sarà illustrato a tutto tondo il significato di cittadinanza europea. Si insisterà in particolare sul diritto di voto al Parlamento europeo (ripercorrendo le tappe dell’evoluzione di questa istituzione e del suo meccanismo di funzionamento) e sulle opportunità legate alla mobilità europea e al programma Erasmus+.

 

Servizi per fasce d'età e di interesse

 
 

Come fare per

 
 
Esprimi il tuo parere sulla pagina
 
 
Il contenuto di questa pagina risponde alle tue aspettative*
Si
No, e ti dico il perchè
 
Dettagli
 
Nome e cognome