Terrena - Land art in Bassa Romagna sulle tracce di Dante: ad Alfonsine si scopre "UNCIELO" di Francesco Arena - Unione dei Comuni della Bassa Romagna

Vai ai contenuti principali
 
 
Sei in: Home » Unione dei Comuni » News » Terrena - Land art in Bassa Romagna sulle tracce di Dante: ad Alfonsine si scopre "UNCIELO" di Francesco Arena  

Unione dei Comuni

 
Condividi
 

Terrena - Land art in Bassa Romagna sulle tracce di Dante: ad Alfonsine si scopre "UNCIELO" di Francesco Arena

Si compie il viaggio di "Terrena - Land art in Bassa Romagna sulle tracce di Dante", con l'inaugurazione della terza e ultima grande opera prevista dall'edizione di quest'anno, al parco Millegocce di Alfonsine. Qui, domenica 12 settembre alle 19 , l'artista Francesco Arena presenterà "UNCIELO", installazione site specific appositamente realizzata, con una visita guidata aperta a tutti.

 

L'opera è ispirata al Paradiso dantesco: un blocco di un metro cubo di argilla sulla cui faccia superiore sono profondamente incise le parole UNCIELO senza spazio tra le due a formare un’unica parola. Il blocco è installato en plein air e lasciato a contatto con gli eventi atmosferici che lo consumeranno, riportando l’argilla di cui è composto alla sua naturale origine di terra e il cielo a cui allude, un altro che si aggiunge a quelli immaginati da Dante nel suo Paradiso, a disperdersi nel vento e nella pioggia. Un pezzo di cielo caduto sulla terra, che data la sua fragilità decade dal suo stato di grazia e di trascendenza, si combina senza opporre resistenza all’immanente. Un cielo altro alla portata dell’uomo che è sintomo di trasformazione e rigenerazione.

 

"Alfonsine è il paese natale del poeta Vincenzo Monti, uno dei massimi esponenti del Neoclassicismo italiano - dice l'artista -, e tra le sue opere è da ricordare la nota traduzione dell’Iliade. Seguendo questo apparente fil rouge di matrice quasi archeologica, che parte quindi da Omero e procede attraverso Virgilio per culminare in Dante, si vuole porre l’accento sulla singolarità di Alfonsine come località ctonia della poesia".

 

Francesco Arena nasce nel 1978 a Torre Santa Susanna in provincia di Brindisi, diplomato all‘Accademia di Belle arti di Lecce nel 2001. Scultore, nella sua ricerca artistica sono evidenti i codici espressivi che hanno caratterizzato i movimenti della minimal art e dell’arte povera a partire dagli anni Sessanta del Novecento, intrisi da una forte componente autobiografica e geometrico-strutturale. Il suo processo lavorativo è basato sulla storia italiana degli ultimi anni, indagata e studiata attraverso documenti e compiendo ricerche precise, ma soprattutto prende avvio da una salda impostazione politica familiare e personale. Partecipa a diverse mostre collettive sia in Italia e in Europa ed espone le sue opere in mostre personali fra Milano, Napoli, Roma e anche a Londra e Barcellona.

 

L'ingresso è libero , nel rispetto delle normative anticovid vigenti.

 

Terrena - Land art in Bassa Romagna sulle tracce di Dante è un progetto realizzato dall'Unione dei Comuni della Bassa Romagna - Settore Governance e Comunicazione, Sviluppo e Progetti strategici, con il patrocinio del Ministero della Cultura, con il contributo de La Cassa di Ravenna e in collaborazione con Olfattiva Srl di Massa Lombarda, Isia Faenza Design & Comunicazione e l'Accademia delle Belle arti di Ravenna. L'organizzazione di Terrena è affidata all’associazione UnconventionART di Roma, sotto la direzione artistica di Carlo Palmisano e la curatela dello storico dell'arte Giuseppe Capparelli.

 

Servizi per fasce d'età e di interesse

 
 

Come fare per

 
 
Esprimi il tuo parere sulla pagina
 
 
Il contenuto di questa pagina risponde alle tue aspettative*
Si
No, e ti dico il perchè
 
Dettagli
 
Nome e cognome