Progetto di accoglienza in emergenza - Unione dei Comuni della Bassa Romagna

Vai ai contenuti principali
 
 
Sei in: Home » Unione dei Comuni » Politiche di genere » Azioni e progetti rivolti alle donne » Progetto di accoglienza in emergenza  

Unione dei Comuni

 

Progetto di accoglienza in emergenza

La prosecuzione del lavoro di rete avviato nell'ultimo triennio con le associazioni del territorio e promosso dal tavolo “Famiglia e minori” del piano di Zona per il salute e il benessere si è concretizzato nel progetto innovativo “Una casa comune: progetti di autonomia per donne e mamme con bambini” per l'accoglienza in emergenza di mamme con bambini e donne maltrattate che si trovino in condizioni di disagio abitativo a seguito di sfratti esecutivi, di abbandono da parte del coniuge/compagno o di altri eventi che ne abbiano determinato lo stato di incuria e di donne che si trovino in condizioni di aver subito minacce o effettivi maltrattamenti esposte ad un reiterarsi degli stessi eventi. Le persone vengono accolte in due appartamenti (per complessivi 12 posti letto) messi a disposizione dal Comune di Lugo attraverso apposita convenzione con l'Unione dei Comuni. La gestione degli appartamenti è affidata ad associazioni di Volontariato del territorio coordinate dalla Fondazione Opere Pie Scalaberni.  Le persone accolte potranno usufruire del servizio per un periodo di tempo non superiore a 6 mesi, per madri sole con figli, e 3 mesi per le donne vittime di violenza. Eventuali proroghe dovranno essere sostenute dal parere del Responsabile del Settore Servizi Sociali e Socio-Sanitari, sentita la Fondazione e l'Assistente Sociale, responsabile del caso. 

 

Servizi per fasce d'età e di interesse

 
 

Come fare per

 
 
Esprimi il tuo parere sulla pagina
 
 
Il contenuto di questa pagina risponde alle tue aspettative*
Si
No, e ti dico il perchè
 
Dettagli
 
Nome e cognome