FOOD CORRIDORS - Empowering Rural & Urban food connections within the European Union - Unione dei Comuni della Bassa Romagna

Vai ai contenuti principali
 
 
Sei in: Home » Unione dei Comuni » Progetti Europei » FOOD CORRIDORS - Empowering Rural & Urban food connections within the European Union  

Unione dei Comuni

 
Condividi
 

FOOD CORRIDORS - Empowering Rural & Urban food connections within the European Union

Urvact

 

Food Corridors è un progetto finanziato dal programma di Cooperazione Territoriale Europea URBACT III 2014-2020. Intende creare una rete europea di città di piccole e medie dimensioni (Action Planning Network ), dotate di un potenziale per la valorizzazione delle filiere corte e del rapporto urbano-rurale attraverso un approccio integrato, capace di coniugare la dimensione sociale e ambientale dell’agricoltura in un modo innovativo . Le città europee coinvolte nel progetto lavorano insieme per sviluppare soluzioni alle sfide urbane locali, attraverso la condivisione di buone pratiche e metodologie apprese con tutti gli stakeholder coinvolti.

 

PROGETTO

Il progetto FOOD CORRIDORS - Empowering Rural & Urban food connections within the European Union proposto dall’Unione dei Comuni della Bassa Romagna insieme ai Comuni di Coimbra (Portogallo), Tartu (Estonia), Larissa (Grecia), Szécsény (Ungheria), Alba Iulia (Romania) e Kranj (Slovenia), è stato approvato il 25 giugno 2019 dal comitato di valutazione del programma URBACT. FOOD CORRIDORS è una delle 23 reti europee selezionate per approfondire tematiche di sviluppo urbano inserite nell’agenda europea.

 

OBIETTIVI

Incentrato sulle politiche e le strategie sull’alimentazione in rapporto al territorio urbano-rurale e sull’importanza della promozione del concetto di filiera corta (KM 0 ) , FOOD CORRIDORS si è sviluppato in due fasi:

FASE I: partita a settembre 2019, si è focalizzata sulla promozione a livello locale dell’idea di sviluppo integrato verso i sistemi alimentari regionali, per favorire la generazione di ambienti di produzione e consumo basati sulla sostenibilità economica, sociale e ambientale.

FASE II: è stata caratterizzata dagli incontri dell'ULG e successivamente dalla redazione del Piano d’Azione Locale integrato.

L’ULG rappresenta un elemento fondamentale del programma URBACT ed è il veicolo attraverso il quale si concretizza l’approccio integrato e partecipativo alle politiche urbane: quello del progetto FOOD CORRIDORS dell'Unione dei Comuni è costituito dai principali attori pubblici e privati che operano nel settore dell’agroalimentare e che insieme hanno individuato le principali criticità, co-progettando soluzioni per risolverle. Durante gli incontri è nata l’idea delle “quattro azioni” che sono poi state inserite nel Piano d’Azione locale Integrato.

All’interno del Piano d’Azione è stata elaborata una strategia di medio-lungo periodo sul tema della sostenibilità alimentare in Bassa Romagna. Il cuore del documento strategico è costituito da “quattro azioni” da realizzarsi nel prossimo futuro che sono state considerate propedeutiche per creare una comunione di intenti tra gli stakeholders dell’agro-alimentare locale:

  1. Il Parlamento del cibo;
  2. L’Open Innovation System;
  3. Il Registro dei prodotti/produttori;
  4. Il Logo territoriale.

Insieme a queste azioni, è stata inserita a latere una Small Scale Action con budget e portata ridotti, per provare a testare la tenuta locale ad un primo intervento nel settore. Si è scelto di realizzare una APP digitale, chiamata “Bassa Romagna Food”: lo strumento digitale funzionerà come un software multilivello, con l'accesso dell'utente sia da computer mobile che desktop. Aziende agricole, aziende e negozi di alimentari, mercati, potranno inserire i propri dati e informazioni (tipologia prodotti, provenienza, contatti), in modo che gli utenti possano accedere direttamente a tutte le informazioni relative a prodotti e produttori e come mettersi in contatto con loro.

DURATA

Settembre 2019 - Agosto 2022

 

RUOLO

L’Unione dei Comuni della Bassa Romagna partecipa in qualità di partner del progetto (il capofila è CIM - Regione di Coimbra in Portogallo) e contribuisce allo scambio di buone prassi, alle visite di studio e all’implementazione a livello territoriale delle soluzioni a criticità in tema di food policy, analizzate durante i meeting e i vari workshop a livello europeo.

PARTNER

  • Comunidade Intermunicipal da Região de Coimbra (Portogallo) – Lead Partner
  • Business Support Centre, Kranj (Slovenia)
  • Comune di Larissa (Grecia)
  • Comune di Szécsény (Ungheria)
  • Comune di Alba Iulia (Romania)
  • Unione dei Comuni della Bassa Romagna (Italia)
  • Tartu Country Development Association (Estonia)

 

NUMERI DEL PROGETTO

7 Piani d’Azione Locale Integrati sulla food policy, uno per ogni territorio partner del progetto;

12 meeting internazionali;

7 paesi europei coinvolti;

10 incontri locali con l’ULG.

Budget totale di progetto nelle due fasi: € 101.595,91

 

 

ATTIVITÀ E DATE
Focus tematico: Social no waste and Solidarity 
28/01/2021

Report incontro (1.305kB - PDF)

 

 

18/02/2021

Report incontro (2.117kB - PDF)

 

Focus tematico: Innovation - Incubator & Start-Up

23/03/2021

Report incontro (417kB - PDF)

 

27/04/2021

Report incontro (419kB - PDF)

 

Focus tematico: Rural - Urban Connection - Riconnettere Città e Campagna

20/05/2021

Report incontro (191kB - PDF)

 

15/06/2021

Report Incontro (391kB - PDF)

 

29/06/2021

Report incontro (199kB - PDF)

 

13/07/2021

Report incontro (284kB - PDF)

 

CONTATTI

Tania Spiga, Ilaria Bertuzzi

europa@unione.labassaromagna.it

 

Servizi per fasce d'età e di interesse

 
 

Come fare per

 
 
Esprimi il tuo parere sulla pagina
 
 
Il contenuto di questa pagina risponde alle tue aspettative*
Si
No, e ti dico il perchè
 
Dettagli
 
Nome e cognome